Appunti

INTENSITA’, COMPLESSITA’ E QUALITA’ OLFATTIVA

DiVini lettori, negli scorsi articoli abbiamo affrontato i vari profumi del vino, mentre oggi terminiamo il nostro esame olfattivo parlando di altri tre importanti parametri di valutazione:

  • l’intensità olfattiva: caratteristica indipendente al numero di sfumature odorose presenti nel vino, ma legata semplicemente alla forza d’impatto di un odore o a un insieme di odori. Per fare un esempio lampante pensiamo al Moscato, vino aromatico per quanto semplice, ma dotato di un naso potente e di una spiccata intensità. Altro esempio, anche se legato al cibo, può essere il Gorgonzola, formaggio che riconosciamo subito per l’odore penetrante. Ovviamente, va specificato, che profumi più delicati e quindi meno intensi, non sono sinonimo di una scarsa qualità olfattiva. Se però  non percepiamo quasi nulla, possiamo dire di essere di fronte a un vino di improba qualità. Più è intenso, più è probabile che ci regali grandi emozioni. 🙂
  • complessità olfattiva: caratteristica, questa volta, determinata dal numero di sfumature e varietà odorose percepite. Più sono le famiglie di profumi presenti, più il nostro vino si potrà definire complesso. In genere quando i vini iniziano a raggiungere una buona maturità, siano essi bianchi o rossi, si può percepire un bouquet articolato. Proprio in questi casi una sola annusata non è sufficiente, ma servono successive e ripetute olfazioni per cogliere le variegate sfumature.
  • qualità olfattiva: in quest’ultima valutazione si riepiloga tutto il nostro esame. Questo perché un vino con profumi quasi assenti, poca varietà degli stessi e scarsa intensità corrisponde a un vino di scarsa qualità. Al contrario maggiore sarà il numero di profumi percepiti e l’intensità, più elevata sarà la qualità, quindi definiremo il nostro vino fine. Laddove, oltre ad un buon ventaglio di profumi, il nostro vino spicca per eleganza, allora saremo di fronte ad un’eccellenza.

DiVini lettori, dal prossimo articolo inizieremo l’esame gusto-olfattivo. 

A presto.

Antonella

 

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *